Covid-19 - Iniziative Governo

Il Governo ha previsto una serie di misure economiche a favore di famiglie e imprese in relazione all'emergenza Covid-19 contemplate all'interno:

  • del Decreto Legge n.18/2020 del 17 marzo 2020 "Misure di potenziamento del Servizio Sanitario Nazionale e di sostegno economico per famiglie, lavoratori e imprese connesse all'emergenza epidemiologica da COVID-19", c.d. Decreto 'Cura Italia' convertito nella Legge n. 27/2020 del 24 aprile 2020;

  • del Decreto Legge n.23/2020 dell'8 aprile 2020 "Misure urgenti in materia di accesso al credito e di adempimenti fiscali per le imprese, di poteri speciali nei settori strategici, nonché interventi in materia di salute e lavoro, di proroga di termini amministrativi e processuali", c.d. Decreto 'Liquidità'.

Sintesi delle misure ex-lege

A sostegno delle famiglie, l’art 54 delle Legge n. 27/2020 ha previsto la possibilità di richiedere la sospensione del mutuo prima casa ricorrendo al Fondo di solidarietà c.d. Gasparrini.

Laddove ne sussistono i presupposti il richiedente invia alla propria Filiale di competenza il modello previsto dal Fondo opportunamente compilato in ogni sua parte e corredato da copia della propria carta d’identità in corso di validità e della documentazione caso per caso richiesta.

A sostegno delle imprese il Decreto Legge n. 23/2020 c.d. Decreto “Liquidità” ha previsto la possibilità per le imprese di accendere a nuovi finanziamenti usufruendo di garanzie statali (SACE e Fondo di Garanzia) che possono arrivare fino al 100% dell’importo del finanziamento in richiesta .

Per le richieste di finanziamenti previsti dall'art 13 in relazione all'ipotesi di rinegoziazione del debito o finanziamento nei settori turistico/alberghiero o immobiliare il cliente dovrà procedere alla compilazione dei seguenti moduli e trasmetterli alla Banca con la documentazione caso per caso richiesta:

Per i finanziamenti di cui all’art.13 co.1 lettera m) (finanziamenti fino a 30.000 euro) il richiedente deve procedere alla compilazione/sottoscrizione dei moduli sotto riportati e trasmetterli alla Banca con la documentazione caso per caso richiesta.

L'importo richiesto non deve essere superiore a 30.000 euro e comunque non superiore, alternativamente, a:

  1. 25% del fatturato dell’ultimo bilancio o ultima dichiarazione o, qualora quest’ultimi non fossero ancora disponibili, da altra idonea documentazione, anche mediante autocertificazione1

  2. il doppio della spesa salariale annua del beneficiario (compresi gli oneri sociali e il costo del personale che lavora nel sito dell'impresa ma che figura formalmente nel libro paga dei subcontraenti) dell’ultimo bilancio o ultima dichiarazione o, qualora quest’ultimi non fossero ancora disponibili, da altra idonea documentazione, anche mediante autocertificazione1 (NB: Nel caso di imprese costituite a partire dal 1° gennaio 2019, verranno considerati i costi salariali annui previsti per i primi due anni di attività).
     

Per tutti gli altri finanziamenti previsti dall’art.13 non ricompresi nell’ipotesi precedente il cliente dovrà procedere alla compilazione/sottoscrizione dei seguenti moduli e trasmetterli alla Banca con la documentazione caso per caso richiesta:

Per i finanziamenti di cui all’art. 1 (quelli con garanzia SACE) sono in corso di perfezionamento le modalità operative e la relativa modulistica. 

Per eventuali approfondimenti

Per maggiori informazioni si invita a consultare anche il sito GBCI - Emergenza Covid.

Si invita anche a consultare il sito del Ministero dell’Economia e delle Finanze dove sono consultabili:

  • i provvedimenti normativi adottati dal Governo per la gestione dell’emergenza;

  • gli approfondimenti curati dal MEF sugli aspetti più interessanti delle varie novità;

  • le FAQ del MEF con le risposte alle domande più frequenti suddivise per ambito

_____________________________________

NOTA 1: Ai sensi dell'articolo 47 del decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000 n. 445.